Ultima modifica: 30 ottobre 2017
Istituto Comprensivo Dino Campana > Circolari > Circ. n. 36 – Uscita da scuola alunni minori di 14 anni

Circ. n. 36 – Uscita da scuola alunni minori di 14 anni

Da domani 31/10/2017 gli allievi della scuola secondaria di I° grado minori di 14 anni dovranno essere prelevati dai genitori o da persona loro delegata.

Circolare n. 36

Prot. n. 3055/C29
del 30 ottobre 2017

– A Tutto il Personale Scolastico
– Al D.sga
– Ai Genitori degli alunni sc. Secondaria I° grado
– Al Sindaco del Comune di Marradi
– Al Sindaco del Comune di Palazzuolo sul Senio
– Al Sito WEB

Il Dirigente Scolastico

Premesso

  • Che la differenza tra un alunno delle scuole medie e uno delle superiori è nell’Art. 591 del codice penale, che recita testualmente: “Chiunque abbandona una persona minore degli anni quattordici […] e della quale abbia la custodia o debba avere cura, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni”.
  • Che nel codice penale è specificato che per i minori di quattordici anni è prevista una presunzione assoluta di incapacità.
  • Che, quindi, seppure entrambi minori, esiste una differenza sostanziale tra un tredicenne e un sedicenne.
  • Che quest’ultimo infatti può tranquillamente uscire da solo da scuola, può prendere la patente per il motorino e se, vuole, può anche andare all’estero da solo.
  • Che secondo la legge a nulla servirebbero le cosiddette “liberatorie” firmate dai genitori che solleverebbero la scuola da ogni responsabilità e questo perché secondo la legge il minore di 14 anni sarebbe considerato “incapace” e quindi la sicurezza dei minori non sarebbe un bene giuridicamente disponibile, né da parte dei genitori né da parte del personale scolastico.
  • che la Cassazione con la sentenza n. 21593/2017 ha ribadito che sussiste un preciso obbligo di vigilanza da parte del personale scolastico; così recita testualmente il dettato della Suprema Corte: «di far salire e scendere dai mezzi di trasporto davanti al portone della scuola gli alunni, compresi quelli delle scuole medie, e demandando al personale medesimo la vigilanza nel caso in cui i mezzi di trasporto ritardino».
  • Che, pertanto, il controllo e la vigilanza, da parte dell’amministrazione scolastica, dunque, non si interrompe fino a quando, così continua la Suprema Corte: «gli alunni dell’istituto non venivano presi in consegna da altri soggetti e dunque sottoposti ad altra vigilanza, nella specie quella del personale addetto al trasporto».
  • Che, infine, gli studenti minori di 14 anni vanno consegnati a un maggiorenne alla fine delle lezioni.
  • Che la Ministra della Pubblica Istruzione Valeria Fedeli si è espressa in merito in tal senso: “Gli studenti minori di 14 anni vanno consegnati a un maggiorenne alla fine delle lezioni. I genitori che la pensano diversamente, secondo la ministra Fedeli, dovranno farsene una ragione e trovare soluzioni alternative se non possono prenderli loro al termine dell’orario scolastico. Questa la legge. Credo che anche i genitori devono esserne consapevoli. Le scelte dei presidi sono collegate a leggi dello Stato italiano. Per cambiarle serve un’iniziativa parlamentare”

Tanto premesso

Dispone

a tutto il Personale Scolastico di uniformarsi diligentemente e scrupolosamente a quanto prescritto dalla Suprema Corte e di conseguenza di affidare personalmente tutti gli studenti minori di 14 anni al termine delle lezioni ad un maggiorenne preposto alla loro presa in carico (genitori, persone maggiorenni da loro specificamente delegate, autisti degli scuola-bus).

In particolare tutti i minori, alla fine delle attività didattiche, devono essere accompagnati ai cancelli dai docenti dell’ultima ora di lezione e ripresi in consegna dai genitori o da soggetti ufficialmente delegati dai genitori, ovvero fatti salire sui pulmini scuola-bus affidandoli così agli autisti.  Inoltre gli alunni minori di 14 anni che non fruiscono del servizio mensa e che quindi rientrano a casa e successivamente tornano a scuola devono essere affidati all’uscita a persona maggiorenne.

Pertanto da domani 31/10/2017 gli allievi della scuola secondaria di I° grado minori di 14 anni dovranno essere prelevati dai genitori o da persona loro delegata.

Il Dirigente Scolastico Reggente

            Prof. Luca Stefani